Slovacchia: per l’estate forse neanche il 40% di vaccinati

  • March 25, 2021

  undefined Solo Bulgaria e Croazia potrebbero ottenere risultati peggiori.

La Slovacchia potrebbe essere uno dei tre paesi europei a raggiungere il minor numero di persone vaccinate entro l'estate. Questo secondo le stime contenute in un documento in possesso del quotidiano ceco Hospodářské Noviny e del sito web Euractive.

Il risultato sarebbe la conseguenza di un cambiamento nel sistema di distribuzione dei vaccini, secondo cui i vari produttori consegneranno più vaccini agli stati membri dell'UE che ne hanno ordinato un numero maggiore. Euractiv afferma che, secondo questo schema, Bulgaria, Croazia, Slovacchia, Lettonia, Repubblica Ceca ed Estonia non saranno in grado di vaccinare nemmeno metà della propria popolazione entro giugno.

I dati mostrano che Malta potrebbe avere abbastanza dosi per vaccinare il 92% della popolazione entro la fine di giugno, seguita da Danimarca (79%), Paesi Bassi (64%), Cipro (62%), Svezia e Germania (entrambi 60%). D'altra parte, Bulgaria e Croazia riceveranno dosi sufficienti solo per il 36% della loro popolazione, mentre la Slovacchia dovrebbe avere abbastanza vaccini per il 39% della popolazione, la Lettonia per il 42%, la Repubblica Ceca per il 44% e l'Estonia per il 48%.

Diversi leader dei paesi UE hanno già chiesto alla Commissione europea di modificare nuovamente il regime di distribuzione e tornare al sistema su base proporzionale.

Secondo quanto riferito, la Slovacchia avrebbe ordinato meno del 71% dei vaccini a cui aveva diritto.

Per ottenere l'immunità di gregge nel Paese, circa 3,3 milioni di persone dovrebbero essere completamente vaccinate.

Fonte: spectator.sme.sk

 Torna alla pagina principale e leggi tutte le ultime notizie. Visita news.camit.sk