29 Novembre - Aggiornamento Covid

  • November 29, 2021

 undefined

Nella giornata di domenica 28 novembre, 5054 su 13582 tamponi molecolari sono risultati positivi. 1751, invece, quelli positivi su 37257 test Ag effettuati. 67 vittime, 14341 quelle totali dall’inizio della pandemia. Il numero di pazienti ospedalizzati è pari a 3219 (6 in più rispetto a ieri), di cui 291 in terapia intensiva. 1490 persone hanno deciso di effettuare la prima dose di vaccino, 930 quelle che hanno ricevuto la seconda.
Il leader di OĽaNO Igor Matovič ha proposto dei buoni di 500 euro per tutte le persone sopra i 60 anni che si sottopongono alla prima o alla terza dose di vaccino entro Natale. Potranno spendere i buoni di 500 euro solo nei settori colpiti dalla pandemia (alberghi, ristoranti, palestre, ecc.). Sme rodina e Za ľudí appoggiano l'idea, mentre SaS dice che la coalizione si è accordata su un bonus di 150 euro in contanti. I partiti di opposizione Hlas e Smer hanno criticato questa misura perché secondo loro i buoni dovrebbero essere stanziati agli anziani indipendentemente dalla vaccinazione.
Il ministero dell'Economia ha emesso delle regole per testare i dipendenti. A partire da oggi, solo i lavoratori vaccinati, guariti o testati sono ammessi sul posto di lavoro. Possono essere usati sia test rapidi che PCR. Le aziende devono comprare i test in farmacia o da Unipharma e il loro prezzo sarà limitato a 5 euro; il governo rimborserà 6 euro il prossimo anno per il test e l’esecuzione del test.
Il ministro delle Finanze Igor Matovič è favorevole a limitare la circolazione durante il Natale. Il governo ha inoltre adottato nuove misure legate alla nuova variante di Covid-19 Omicron. Ha vietato i voli dall'Africa meridionale e sta rintracciando e mettendo in quarantena i viaggiatori provenienti da questa regione. Šípoš (OľaNO) ha aggiunto che c’è la possibilità che le frontiere vengano chiuse nelle prossime settimane per limitare la diffusione della nuova variante. Il primo caso europeo della nuova variante sudafricana è stato identificato sabato in Cechia.
Gli ex presidenti Rudolf Schuster, Ivan Gašparovič e Andrej Kiska hanno firmato un appello al pubblico per farsi vaccinare. Dicono che il vaccino è un'opzione di successo per combattere la pandemia. Peter Pellegrini, leader del più popolare partito Hlas, ha per la prima volta raccomandato la vaccinazione. Lui non è vaccinato, ma farà il vaccino solo se la situazione si deteriora ulteriormente.

 Torna alla pagina principale e leggi tutte le ultime notizie. Visita news.camit.sk