Raši: da agosto appalti pubblici più semplici

  • June 20, 2024

undefined 

A partire da agosto di quest'anno, in Slovacchia inizierà una nuova era di semplificazione degli appalti pubblici. Questo aiuterà tutti coloro che devono fare acquisti e che hanno a cuore la qualità della vita nelle regioni. Lo ha dichiarato giovedì il ministro degli Investimenti, dello Sviluppo regionale e dell'Informatizzazione Richard Raši (Hlas-SD), in risposta all'approvazione dell'emendamento alla legge sugli appalti pubblici da parte del Consiglio nazionale (NC) della Repubblica slovacca. Ha sottolineato che la proposta è stata sostenuta da 86 deputati nella votazione finale di mercoledì (19 giugno), oltre ai deputati della coalizione e a quelli dell'opposizione KDH. "Abbiamo preparato davvero molti miglioramenti, il cui unico obiettivo è che gli appalti pubblici in Slovacchia non siano una strada a tacche, ma che siano semplici, abbiano tempi brevi e che portino al fatto che dovremmo essere in grado senza problemi di investire nelle nostre città, nei comuni, nelle regioni", ha detto Raši durante una conferenza stampa in Parlamento.
Ha sottolineato che sono state consultate anche l'Autorità per gli appalti pubblici (PPA) e la Commissione europea (CE). Raši non teme che l'aumento del limite per i contratti sub-limite, che non devono seguire le norme sugli appalti pubblici, dagli attuali 10.000 euro a 50.000 euro possa creare problemi. "Anche in questo caso si applicano tutte le leggi, tutti i vincoli finanziari sulla trasparenza, l'economia e l'uso efficiente dei fondi. Questa legge non è affatto fuori dai limiti e dalle leggi che esistono in altri Paesi dell'UE", ha spiegato.

 

 Torna alla pagina principale e leggi tutte le ultime notizie. Visita news.camit.sk

Le notizie più lette